Alcuni fanno risalire la storia di questa devozione alle visite di Maria, madre di Gesù, presso i luoghi della Passione a Gerusalemme, ma la maggior parte degli storici riconosce l'inizio della specifica devozione a Francesco d'Assisi o alla tradizione francescana.Intorno al 1294, Rinaldo di Monte Crucis, frate domenicano, racconta la sua salita al Santo Sepolcro "per viam, per quam ascendit Christus, baiulans sibi crucem", per varie tappe, che chiama stationes: il luogo della condanna a morte di Gesù, l'incontro con le pie donne, la consegna della croce a Simone di Cirene, e gli altri episodi della Passione fino alla morte…
Gesù di Nazaret è il primo libro pubblicato da papa Benedetto XVI (Joseph Ratzinger) dopo la sua nomina a pontefice. Si tratta di un saggio sulla figura storica di Gesù Cristo.In copertina compaiono due firme: quella di Joseph Ratzinger e di Benedetto XVI, caratteristica non presente nei libri dei predecessori e che serve a ribadire che il volume non è un atto di magistero, com'è stato ribadito precedentemente e successivamente alla sua pubblicazione, ma soltanto il punto di vista del "credente Joseph Ratzinger" sulla figura di Cristo.Secondo la classifica delle librerie Arnoldo Mondadori Editore è stato il libro più venduto…
Il Sacramento della Riconciliazione Introduzione Il cristiano è chiamato a essere strumento di pace e di riconciliazione; possiamo esserlo se noi per primi siamo riconciliati con Dio e con i fratelli. Essere riconciliati vuol dire vivere in comunione con Dio e con il prossimo. La Chiesa, attraverso l’annuncio della parola di Dio e la celebrazione dei sacramenti, ci aiuta a vivere riconciliati. Gesù è venuto incontro a questo desiderio, o meglio, a questa necessità dell’umanità, istituendo, in particolare, il sacramento della Riconciliazione. Attraverso di esso Gesù dimostra come l’amore di Dio sia pronto a perdonare ogni peccato, pur di accogliere…
Luce che illumina i penitenti Papa Alessandro VI, nell’approvare la III Regola dei Frati, cosciente che con essa si chiudeva in modo definitivo la trattativa tra Francesco e la S. Sede sulla possibilità di scrivere una Regola nuova contro le deliberazioni del Concilio Lateranense IV, consegna alla Chiesa la quinta Regola canonica. E poiché sa di andare contro le precedenti disposizioni della Chiesa, redatte per non creare confusione per il moltiplicarsi di Ordini religiosi, dichiara che la Regola di Francesco bisogna ritenerla ispirata da Dio e in linea con la tradizione dei Padri, tanto che Francesco non deve essere considerato…
Ci accingiamo a vivere l’Anno della Fede. Papa Benedetto XVI invita tutti i cristiani a dedicare un anno alla riflessione sulla fede. Dall’11 ottobre 2012, a cinquant’anni dal Concilio Vaticano II, al 24 novembre 2013, festa di Cristo, Re dell’universo. Quest’anno sarà un’occasione propizia perché tutti i fedeli comprendano più profondamente che il fondamento della fede cristiana è «l’incontro con un avvenimento, con una Persona che dà alla vita un nuovo orizzonte e con ciò la direzione decisiva». Fondata sull’incontro con Gesù Cristo risorto, la fede potrà essere riscoperta nella sua integrità e in tutto il suo splendore. «Anche ai…

Frasi di San Francesco da Paola

  • Per carità di Dio!...

  • Lo Spirito Santo sia sempre infuso nella vostra anima.

  • Amatevi a vicenda e fate tutto in carità.

  • Il Nome di Gesù è dolcissimo; fa parlare i muti … Questo è il Nome al quale genuflettono Cielo, terra e inferno. 

  • L’orazione pura e assidua dei giusti è una grande forza, e, come fedele ambasciatore, compie il suo mandato penetrando là dove non può arrivare la carne.

  • La preghiera, la contemplazione delle cose celesti sono il vero e più naturale nutrimento della nostra anima, le sue sole delizie e la suprema felicità.

  • Tutto ciò che facciamo per amore di Dio è possibile e facile, perché Gesù Cristo benedetto sempre supplisce a ciò che manca alle nostre deboli forze. 

  • A chi ama Dio tutto è possibile.

  • Benedetto sia il Signore che si è degnato soccorrerci nella nostra necessità e usarci misericordia. 

  • La pace è una santa mercanzia che non si compra se non a prezzo assai caro. 

  • Abbiate ferma fede. Abbiate grande fede in Gesù Cristo.

  • Ciò che nascondiamo al mondo non si può nascondere a Dio: convertitevi sinceramente.

  • Cercate di vivere nel bene, con ogni bontà e purità, nel santo timor di Dio. 

  • La devozione non sta nelle pezze ma nelle buone opere. 

  • Chi ben fa sempre prega.

  • Invano si comincia il bene se lo si lascia prima della morte; la corona vien data in premio solo ai perseveranti.

  • Amate Dio sopra ogni creatura, ed il prossimo; abbiate la mente rivolta a Cristo, che per la sua grande clemenza vi renderà buoni nella vita dell’anima.

  • Ti accompagni sempre la grazia di Gesù Cristo benedetto che è il più grande e il più prezioso di tutti i doni. 

  • Vedete, fratelli, quanto il nostro buon Dio ama la pace; amatela, miei cari, anche voi, e conservatela ad ogni costo, detestando sempre gli odi e le discordie, perché siamo tutti figli del Dio della pace e della carità.

  • L’eterno Dio Padre, il Figlio suo Gesù Cristo e la gloriosa sua Madre la Vergine Maria vi aiutino sempre e vi guidino alla salvezza dell’anima e del corpo, e vi facciano progredire di bene in meglio fino alla fine.

  • La povertà di spirito è rinuncia alle preoccupazioni temporali e all’affanno di questa vita transitoria; è spianarsi il camino verso Dio; è astrazione della giustizia terrena, fedele osservanza della legge divina, fondamento di pace e di intemeratezza.