599° della nascita di San Francesco da Paola

Vota questo articolo
(1 Vota)

Carissimi,

vogliamo in quest’anno far memoria della nascita di S. Francesco da Paola, avvenuta il 27 marzo 1416. Vogliamo vivere questo momento, in preparazione al VI centenario della nascita,  per onorare il Santo Paolano, Patrono dei marinai e della Gente di mare nonché Patrono in perpetuo della Sicilia e Celeste Custode della città di Milazzo. Ci ritroviamo pertanto per celebrare il

599° della nascita di San Francesco da Paola

venerdì 27 marzo

Ore 18,00:  Celebrazione Eucaristica per il IX Venerdì in onore di S. Francesco. Al termine Commemorazione della nascita del Nostro Santo Padre e poi in corteo  verso il Pozzo di S. Francesco, nel giardino della Caserma dei Carabinieri, portando la Reliquia del Santo. In tale circostanza la banda Musicale Città di Milazzo “P. Mascagni” presenterà la nuova divisa sfilando per le vie cittadine per giungere al Santuario dove renderà omaggio al Santo Compatrono. Il corteo partirà alle ore 18,00 dal monumento di S. Francesco al Molo Marullo.

Vi aspettiamo numerosi.

I Frati Minimi

Letto 1883 volte

Frasi di San Francesco da Paola

  • Invano si comincia il bene se lo si lascia prima della morte; la corona vien data in premio solo ai perseveranti.

  • Cercate di vivere nel bene, con ogni bontà e purità, nel santo timor di Dio. 

  • A chi ama Dio tutto è possibile.

  • Ti accompagni sempre la grazia di Gesù Cristo benedetto che è il più grande e il più prezioso di tutti i doni. 

  • Il Nome di Gesù è dolcissimo; fa parlare i muti … Questo è il Nome al quale genuflettono Cielo, terra e inferno. 

  • Ciò che nascondiamo al mondo non si può nascondere a Dio: convertitevi sinceramente.

  • Per carità di Dio!...

  • L’eterno Dio Padre, il Figlio suo Gesù Cristo e la gloriosa sua Madre la Vergine Maria vi aiutino sempre e vi guidino alla salvezza dell’anima e del corpo, e vi facciano progredire di bene in meglio fino alla fine.

  • La povertà di spirito è rinuncia alle preoccupazioni temporali e all’affanno di questa vita transitoria; è spianarsi il camino verso Dio; è astrazione della giustizia terrena, fedele osservanza della legge divina, fondamento di pace e di intemeratezza.

  • Amate Dio sopra ogni creatura, ed il prossimo; abbiate la mente rivolta a Cristo, che per la sua grande clemenza vi renderà buoni nella vita dell’anima.

  • Vedete, fratelli, quanto il nostro buon Dio ama la pace; amatela, miei cari, anche voi, e conservatela ad ogni costo, detestando sempre gli odi e le discordie, perché siamo tutti figli del Dio della pace e della carità.

  • La devozione non sta nelle pezze ma nelle buone opere. 

  • L’orazione pura e assidua dei giusti è una grande forza, e, come fedele ambasciatore, compie il suo mandato penetrando là dove non può arrivare la carne.

  • Tutto ciò che facciamo per amore di Dio è possibile e facile, perché Gesù Cristo benedetto sempre supplisce a ciò che manca alle nostre deboli forze. 

  • Benedetto sia il Signore che si è degnato soccorrerci nella nostra necessità e usarci misericordia. 

  • La preghiera, la contemplazione delle cose celesti sono il vero e più naturale nutrimento della nostra anima, le sue sole delizie e la suprema felicità.

  • Lo Spirito Santo sia sempre infuso nella vostra anima.

  • Chi ben fa sempre prega.

  • La pace è una santa mercanzia che non si compra se non a prezzo assai caro. 

  • Abbiate ferma fede. Abbiate grande fede in Gesù Cristo.

  • Amatevi a vicenda e fate tutto in carità.